Marzo 4, 2024

Prima di mettersi al volante è importante avere tutta la documentazione a posto. Il rinnovo patente deve essere eseguito in linea generale ogni dieci anni, a seguito di una visita medica. 

Il rinnovo patente è fondamentale per poter continuare a guidare il proprio veicolo. Questo avviene per ogni tipo di patente, A, B, C e D. 

Come avviene il rinnovo patente

Il rinnovo patente deve rispettare delle tempistiche e richiede una documentazione specifica. Il rinnovo patente B, prima di tutto, dipende dall’età del guidatore: dai 18 ai 50 anni viene fatto ogni 10 anni, dai 50 fino ai 70 anni il rinnovo patente dev’essere fatto ogni 5 anni, mentre dai 70 anni in su ogni tre anni. È necessario rivolgersi ad una scuola guida o ad una agenzia di pratiche auto, così da organizzare una specificità visita medica. Devono essere prima di tutto eseguiti due pagamenti in posta o sul Portale dell’Automobilista e, successivamente, si è pronti ad affrontare la visita medica. È anche necessario avere tutta la documentazione richiesta: la patente di guida, la tessera sanitaria, la carta d’identità in corso di validità, due foto tessere, certificati medici in caso di patologie e le ricevute dei pagamenti che abbiamo nominato poco fa. 

La visita per il rinnovo patente deve garantire l’idoneità psico fisica del guidatore: nel momento in cui questo viene accertato, si otterrà un documento provvisorio della validità di due mesi, che potrà essere utilizzato fino all’arrivo della patente nuova. 

Come avere maggiori informazioni sul rinnovo patente 

Esiste un portale specifico sul mondo dei patentati, dove si possono trovare tutte le informazioni sul mondo degli automobilisti. Prima di mettersi al volante, può essere sempre utile dare un’occhiata alle ultime novità: patentati.it è il punto di riferimento per tutti coloro che vogliono sempre rimanere aggiornati sul mondo dei motori e le sue normative.